GdrN

.
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Tecniche Clan

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin


Messaggi : 128
Data d'iscrizione : 06.12.10

MessaggioTitolo: Tecniche Clan   Mar Dic 07, 2010 3:52 pm

Paese: Nuvola

Villaggio: Kumo
Storia: La famiglia dei Kurogane ha da sempre vissuto nel villaggio di Kumo. E` una delle famiglie più antiche del paese, e da sempre gestisce un piccolo negozietto, un retrobottega per le sue dimensioni, in cui si vendono armi di speciale fattura. Armi di fattura pregiata e di metallo puro, in modo tale che siano conduttrici di elettricità e magnetismo, due dei fattori principali del villaggio di Kumo. L`elettricità era alla portata di tutti i ninja del paese, che riuscivano ad immettere chakra nelle armi così da elettrizzarle, ma sembrava inutile l`utilizzo di materiali più rari del comune acciaio per la sola conduzione di chakra, che era,anche se in minor quantità, trasferibile anche in armi di altri materiali.
Si deve risalire a quasi cent`anni addietro per capirne il motivo.
Il capofamiglia aveva due nipoti gemelli , Atami e Itami e una nipotina Rikaku. Questi si erano allenati giornalmente perfezionando e affinando la loro straordinaria dote. Ovvero la capacità di trasformare il semplice chakra elettrico in chakra magnetico. Quella dote che gli permetteva di amplificare all`infinito il magnetismo già presente in natura. Fu così che quei piccoletti potevano vantare una innata davvero potente. Dei tre però solo Atami , il primo nato , si vantava della sua innata , e la sfruttava in combattimento. Da quel momento il nome del clan non fu più visto come secondario. Loro non furono più considerati dei semplici venditori d`armi. La loro abilità nel controllo degli oggetti ferromagnetici, mostrata al popolo dal piccolo Atami Kurogane di soli 12 anni, divenne legenda nel paese. Mai s`era visto qualcosa di simile. Tuttavia i Kurogane erano una famiglia di pieno riservo che non amava mettersi in mostra ne farsi fregio delle proprie capacità. Dunque gli anziani non gradirono la cosa, reagendo in malo modo all`esuberanza di Atami. Lo disconobbero, recludendolo laddove non potesse più arrecare fastidi alla loro piccola famiglia. Una delle montagne più alte di Kumo dove il bel tempo non mette piede da centinaia di anni.
Diversa invece fu la scelta nei confronti del gemello Itami e della sorellina Rikaku. Grazie al suo carattere mite e riservato il bambino risultava essere un candidato perfetto per guidare il clan Kurogane , mentre la ragazza sarebbe stata libera di vivere la sua vita sino a che non fosse giunta in età da marito.
E i tre fratelli crebbero , seppure in modo differente.
Fra fulmini e saette il piccolo Atami divenne uomo, affinando i suoi poteri fino a renderli spaventosamente grandi. Passarono degli anni prima che Atami Kurogane si decise a violare la pena inflitta dagli anziani, ormai morti, prima di scendere dalla montagna.
Quella che ritrovò fu una Kumo priva di quella che era conosciuta come “Famiglia Kurogane”.
Alcuni morti, altri andati via. Nessuno fu in grado di riacquisire la pace e la serenità da quando lui svelò i poteri del suo clan. Sembrava non esserci più traccia dei membri del clan. I Kurogane non esistevano più e avevano generato dicerie nel villaggio. A kumo infatti girava ormai voce che la famiglia fosse maledetta e perseguitata dalla sfortuna. Itami non era morto ma decise di sacrificarsi per proteggere sua moglie ed il suo bambino. Si allontanò da questi infatti provando a liberarli della sua “maledizione” nella speranza che questa seguisse solo lui lasciando i suoi cari e si ritiro in montagna per una vita di solitudine. Tuttavia il fato non fu clemente con l’uomo il quale si innamorò in una giornata di pioggia , di una ragazza che passava per i monti kumesi. Una splendida ragazza dai capelli rossi che però era già impegnata. Tra i due era nato subito l’amore. Un sentimento nato a prima vista. La ragazza era già stata promessa dalla sua famiglia ad un uomo di spicco del villaggio. Aveva anche avuto un figlio con questi , ma non seppe rinunciare a quel ragazzo che con un solo sguardo aveva risvegliato in lei sentimenti mai provati per il suo uomo. D`altronde all’amore non si comanda e non può di certo essere un padre a decidere la persona alla quale una figlia potrà dedicare la sua vita ed il suo cuore. Ovviamente Itami non voleva coinvolgere la donna nel suo triste e maledetto destino , ma non seppe rinunciare a lei e la stessa donna non volle rinunciare a lui. La donna decise quindi di scappare con il ragazzo abbandonando il suo sposo e la sua famiglia e vivendo con lui in pace e tranquillità sui monti. Di Rikaku invece se ne erano perse le tracce. La ragazza infatti decise di sparire per vivere finalmente secondo le sue scelte e non secondo quanto imposto per il bene del clan. Vivere finalmente una vita in cui fosse libera di scegliere le persone da frequentare e in cui fosse libera di esprimere la sua vera natura , il suo vero carattere per troppo tempo represso nella falsa maschera di fanciulla dolce , mite e pacata imposta dalla sua famiglia.
“Non può finire così. Il mio potere non può perdersi per sempre”. A questo penso Atami che non essendo a conoscenza della scelta del gemello Itami e della sorella Rikaku iniziò la carriera da Ninja nella speranza di trovare una compagna con cui ridare vita e nome al suo clan. Dovette affrontare missioni.. Prima stupide, via via più pericolose.. Fin quando non si ritrovò a dover dare la caccia ad un presunto Mukenin. Era un team composto da Tre Anbu il suo. Lui ne era a capogruppo. Era passato quasi un anno dalla sua iscrizione in accademia.. Il tempo scorreva lento e impetuoso, con il Kurogane che iniziava a scoraggiarsi. Sembrava l`ennesima missione scomoda a cui porre rimedio con la forza. In squadra con lui sembravano esserci due uomini.. Ma fu difficile dirlo viste le maschere sui loro volti e gli stretti corpetti da Anbu. La missione volle per se più di un mese, nella ricerca di informazioni riguardo il presunto Mukenin. Tutto vano.. Fu lui a trovarli.
La battaglia durò mezza giornata. Il mukenin era forte, ma contro tre Anbu non potè molto. Tuttavia, prima di cascare al suolo morto, cercò la vendetta sul Kurogane, scagliandogli contro una manciata di shuriken. Atami non se ne preoccupò, deviandoli con il solo volere e la forza magnetica che gli scorreva in corpo, mandandoli però, per volere del fato, contro uno degli altri due anbu in guardia e completamente all`oscuro di questa capacità del Kurogane. Una fatalità fu il deviargli contro gli shuriken.. Ed il destino volle che sotto quella maschera ci fosse una donna morente. Gli shuriken si conficcarono sul petto, sulla spalla destra e su entrambe le gambe. Aveva trovato la sua donna.. E l`aveva uccisa. Le lacrime gli solcarono il viso sporco per la battaglia, cercando rimedio al suo errore. Concentro chakra magnetico nelle armi a tal punto da scindere i legami molecolari di queste, che vennero estratte, dando sollievo alla donna, ma penetrando in piccola parte sotto pelle. Non aveva mai pianto il Kurogane.. Una legenda tra i ninja di Kumo non poteva permetterselo. La donna lo vide nella sua tristezza, credendolo preoccupato per la sua vita, avvicinandosi a lui nel donargli un lieve bacio. Fu questo a dar forza al Kurogane, che si risollevò prendendo con se la donna, di peso, partendo in viaggio verso Kumo. Poteva farla curare. Poteva salvarla.

[Un Anno Dopo]
Una donna magra, con la pelle quasi rinsecchita, ma con un enorme pancione viene trasportata freneticamente su una barella verso una sala operatoria dell`ospedale. I medici sono in fermento. La donna potrebbe morire da un momento all`altro per cause sconosciute, ma porta con se una bambina ormai in procinto di nascere. Devono salvarla. L`intervento è delicato e dura praticamente un giorno intero. La madre stringe i denti e piange. Al suo fianco un uomo invecchiato ma che conserva un suo misterioso fascino. Con se non porta ne maschera ne corpetto. Ormai ha deciso di dedicare il suo tempo alla famiglia, con il permesso accordato dal Raikage. Le lacrime agli occhi, ancora una volta, che tra felicità e tristezza creano un`espressione apatica, incredula, sul suo volto. A fine giornata i medici soddisfatti estraggono la bambina. E` una femmina. E` la madre a deciderne il nome. La chiameremo Rikaku come la sorellina a cui volevi tanto bene. Furono le sue ultime parole, con la donna che sospirò un ultima volta sotto un bacio dell`uomo.. La vide voltare il capo privo di vita, esalando l`ultimo respiro. Aveva ormai esaurito le lacrime l`uomo. Atami Kurogane, 42 anni, Ex-Anbu di Kumo. Mai aveva pianto ed ora aveva quasi voglia di farlo. Ma le lacrime non uscirono. I medici tornarono allarmati dall`elettrocardiogramma. La bambina ancora tra le braccia della madre. Pelle scura quella della donna, praticamente color piombo...

[Due Anni Dopo]
Un figlio stupendo , dolce e bello come la mamma. Una donna magnifica e sempre attenta ai desideri del suo uomo. Questo era quanto si presentava agli occhi di Itami. Una vita perfetta che aveva cancellato tutte le preoccupazioni dovute al suo clan. Ma a quanto pare il destino aveva in serbo per lui un altro piano. Qualcuno in una notte attacco la sua famiglia. Le sue abilità erano calate ma comunque il ragazzo era ancora in grado di tener testa ai ninja , cercando di far guadagnare del tempo alla donna che con il bimbo fra le braccia scappò. Fù così che la donna si lasciò dietro un Itami ormai quasi sopraffatto per salvare il piccolo. Purtroppo anche lei era stata raggiunta mortalmente da lame da lancio.Non mollò la donna che raccogliendo le sue ultime forze raggiunse la sua casa natale e dinanzi al padre pronunciò queste parole: “Questi è mio figlio e figlio di Itami .Spero che tu possa comunque amarlo perché è sangue del tuo sangue” per poi accasciarsi al suolo lasciando il piccolo e un rotolo , rotolo scritto dal pugno di Itami e contenente i segreti dei Kuorogane.

[Tempo Dopo]
Ci vollero dieci anni di studi su quel corpo per capire che una dose di acciaio liquido le era penetrato nelle vene, negli organi, creando un tumore grave e piuttosto esteso agli organi della donna. La bambina era nata sana , per fortuna , la madre l’ aveva protetta fino alla fine. Una bambina sola, che dovette imparare a vivere all`età di Dieci Anni. Tutto perchè il padre, Atami Kurogane, non resistì alla scoperta di aver ucciso la moglie con gli oggetti creati dalla sua famiglia. Nel rendere malleabile il metallo che colpì la donna, parte di questo ricadde nel corpo di lei.. Sui muscoli, sulle vene. Per la vergogna scappo lasciando la piccola da sola , sparendo dalla sua vita e regalandole solo un rotolo, unico oggetto che la legava ancora al padre. Un rotolo scritto proprio da Atame contenente i segreti del suo clan , segreti lasciati in eredità alla figlia. Di Rikaku, sorella dei due, non si conosce ancora la storia. Cosa ha fatto. Con chi ha vissuto. Quanti figli o figlie ha avuto, sempre che fosse accaduto. Tutto questo è ancora avvolto dal mistero. Sembra che la ragazza abbia coperto bene le sue tracce.

Caratteristiche Fisiche: Il corpo del Kurogane non subisce alcuna modificazione fisica, in quanto le sue particolarità saranno totalmente interne ed inerenti alla natura del suo chakra e alla sua concentrazione. Come tutti i Kumesi i Kurogane sono abbastanza robusti ed alti di statuta con occhi e capigliatura tendente al chiaro, ciò non toglie nel presentarsi di un eccezione. Alla nascita viene imposto loro un simbolo sulla pelle simile ad un tatuaggio rappresentante il simbolo del clan.

Caratteristiche psicologiche: I Kurogane fin da piccoli vengono addestrati all’utilizzo delle armi metalliche affinché da grandi possano ottenere una certa affinità con esse visto che saranno in grado di controllarle. Famiglia riservata, non permettono molti contatti all’estero e i suoi membri sono spesso schivi nell’approccio con gli altri. Ognuno di loro è votato alla competizione, il che gli permette di voler crescere sempre più forte con una grande ambizione di divenire come il loro capostipite del quale si narra nelle leggende di Kumo. Favoriscono la tecnologia e lo sviluppo piuttosto che le antiche tradizioni.

Abilità Generiche:
1) Il Kurogane è in grado di aumentare esponenzialmente il magnetismo già presente nell`aria (0.5 gauss) per poter prendere il controllo di oggetti Ferromagnetici.

2) Il Kurogane consumerà il proprio chakra ogni volta che cercherà di controllare un oggetto Ferromagnetico a seconda della sua grandezza. Il consumo varierà a seconda della tabella qui sotto indicata da seguire:

- Capacità di controllare 1 Spiedi ogni 2 punti Chakra
- Capacità di controllare 1 Shuriken (Avanzati e Base) ogni 2 punti Chakra
- Capacità di controllare 1 Kunai (Avanzati e Base) ogni 3 punti Chakra
- Capacità di controllare 1 Katana ogni 15 punti Chakra (Lame più piccole incluse)
- Capacità di controllare 1 oggetto più grande di una Katana ogni 25 punti Chakra

Note: Si può ovviamente utilizzare più oggetti Ferromagnetici consumando più Chakra. (Esempio: 10 Spiedi | Consumo: 10 Chakra). Tra gli oggetti Ferromagnetici non si può controllare ne le spade leggendarie, ne gli oggetti di ferro che si trovano al di sotto della pelle. Gli oggetti speciali possono essere controllati ma non possono essere fusi. Le spade dei Samurai/Ronin con un Kami all`interno, non potranno essere controllate se il possessore della spada ha il valore Shujutsu superiore al Ninjutsu del Kurogane.

3) Il controllo degli oggetti nelle mani di un avversario si dovrà vedere con un calcolo più complesso e cioè (Mente + Ninjutsu)/5 contro la Forza dell’avversario:

- (Mente + Ninjutsu)/5 > Forza Avversaria: Possibilità di strappare di mano l’oggetto
- (Mente + Ninjutsu)/5 = o < Forza Avversaria: Possibilità di muovere l’oggetto dalla mano avversaria (Deviare un attacco o una difesa)
- (Mente + Ninjutsu)/5 = o < 1/2 Forza Avversaria: Controllo assente dell’oggetto nella mano.


Innata Sempre Attiva:

Nome: Kurogane - Ferijiseitai
Descrizione: Il Kurogane ottiene la capacità di moltiplicare esponenzialmente ed in maniera controllata il magnetismo già presente sulla terra. Consegue la capacità di prendere controllo di tutti gli oggetti Ferromagnetici tramite stimolazioni magnetiche. Questa abilità ovviamente è sempre attiva ed è data dalla mente che si fonde con l’arte magica e che quindi può essere utilizzata in qualsiasi momento.
Caratteristiche Innata:
Raggio Controllo: Il Kurogane può controllare gli oggetti per un raggio massimo pari a 1 metro ogni 4 Nin.
Raggio Percezione: Il Kurogane può percepire gli oggetti per un raggio massimo pari a 1 metro ogni 5 Nin.
Velocità: Pari al valore Mente + (Ninjutsu/2) del Kurogane (Il risultato non può superare il valore Ninjutsu).
[Limite Massimo Innata: 3 Turni più 1 ogni 20 (Mente + Ninjutsu)]

Capacità Innate:

Livello 1 - Genin
- Precisione: 30% (Intesa come direzione e controllo degli oggetti in aria e non come capacità di colpire un punto preciso)
- Il Ninja ha bisogno delle braccia e delle mani per imprimere il controllo ed inoltre gli oggetti devono necessariamente trovarsi nel proprio campo visivo.
- Il Ninja non può effettuare tecniche continuando a controllare gli oggetti all’infuori delle derivate.

Livello 2 - Chunin
- Precisione: 50% (Intesa come direzione e controllo degli oggetti in aria e non come capacità di colpire un punto preciso)
- Il Ninja ha bisogno delle mani per imprimere il controllo e inoltre gli oggetti devono necessariamente trovarsi nel proprio campo visivo.
- Il Ninja non può effettuare tecniche continuando a controllare gli oggetti all’infuori delle derivate.

Livello 3 – Special Jounin
- Precisione: 70% (Intesa come direzione e controllo degli oggetti in aria e non come capacità di colpire un punto preciso)
- Al Ninja basta seguire gli oggetti controllati con la Mente e con lo sguardo.
- Il Ninja può effettuare tecniche con un costo inferiore a 10 continuando a controllare gli oggetti.

Livello 4 - Jounin
- Precisione: 80% (Intesa come direzione e controllo degli oggetti in aria e non come capacità di colpire un punto preciso)
- Al Ninja basta seguire gli oggetti controllati con la Mente e con lo sguardo.
- Il Ninja può effettuare tecniche con un costo inferiore a 30 continuando a controllare gli oggetti.

Livello 5 - Jounin S
- Precisione: 100% (Intesa come direzione e controllo degli oggetti in aria e non come capacità di colpire un punto preciso)
- Al Ninja basta seguire gli oggetti controllati con la Mente.
- Il Ninja può effettuare tecniche continuando a controllare gli oggetti

Derivate:
Livello 1 - Genin:

Nome: Kurogane - Scudo Metallico
Descrizione: L’utilizzatore, tramite il controllo degli oggetti Ferromagnetici e la sua capacità di renderli liquidi per creare altri oggetti, ha la possibilità di ricreare un ammasso informe di metallo che conserva la sua durezza, per proteggersi da attacchi di tipo Taijutsu o Ninjutsu. Lo scudo avrà la forma di una lastra di metallo con piatta e con dimensione e spessore variabile a seconda degli oggetti utilizzati per formarlo. Lo scudo sarà in grado di proteggere l’utilizzatore da un solo lato a scelta dello stesso. Per creare la lastra bisogna fondere un numero minimo di oggetti presenti in zona (10 oggetti piccoli o 5 oggetti medi o 2 oggetti grandi). La lastra avrà massimo un diametro di 10 metri ed uno spessore pari a 0.5 cm.
[Sigilli: Nessuna | Esecuzione: Istantanea | Durata: 2 Turno]
Tipo: Ninjutsu
Utilizzo Chakra: 15
Villaggio: Kumo
Clan: Kurogane
Livello Minimo: Genin

Nome: Kurogane - Infusione Elettrica
Descrizione: [Raiton] L’utilizzatore, a contatto con oggetti metallici, potrà immettere del chakra elettrico in ognuno di essi in proporzione alla sua abilità di controllo. La corrente impregnerà l`arma per 3 turni, dopodichè si disperderà. La scarica elettrica colpirà il nemico nel caso in cui ci sia un contatto diretto o indiretto (Se si tocca l’arma che impugna. L’arma deve essere un buon conduttore e non deve essere isolata dall’obbiettivo).
Forza Scossa: (Dipende dalla differenza tra Ninjutsu e Stamina dell’avversario)
- Da 20 a 40: Danno Lieve | La scarica provocherà una piccola paralisi della parte colpita. [ Vel arto – 15% | 1 turno]
- Da 41 a 60: Danno Lieve-Medio | La scarica, se colpirà un arto, sarà in grado di paralizzare la parte colpita per 1 Turno (Vel -20%)
- Da 61 in 80: Danno Medio | La scarica, se colpirà per un arto, sarà in grado di paralizzare la parte colpita per 2 Turni (Vel -20%)
- Da 81 in Poi: Danni Medio-Gravi | La scarica, se colpirà per 3 volte un arto, sarà in grado di paralizzare la parte colpita per 2 Turni (Vel -30%)
Il danno potrebbe essere amplificato se l’avversario indossa coperture metalliche. ( 1 turno in più di paralisi )
Note: Ogni oggetto che si trova sotto il controllo del Kurogane, quando viene caricato con Chakra Raiton, consuma un quantitativo di Chakra che varierà a seconda della grandezza. Per ovviare a calcoli complicati, bisognerà calcolare il costo per controllare ogni singolo oggetto e moltiplicarlo per 2. (Es: 10 Spiedi | Consumo per Controllo: 10 Chakra | Consumo per Carica Raiton: 10 Chakra | Consumo Totale: 20 Chakra)
[Sigilli: Nessuno | Esecuzione: Istantanea | Durata: 3 Turni]
Tipo: Ninjutsu
Utilizzo Chakra: 15
Villaggio: Kumo
Clan: Kurogane
Livello Minimo: Genin

Nome: Kurogane - Blocco Metallico
Descrizione: L’utilizzatore della tecnica, tramite il controllo degli oggetti Ferromagnetici e la sua capacità di renderli liquidi per creare altri oggetti, ha la possibilità di ricreare un grande ammasso di metallo liquido che a contatto con il corpo avversario diminuirà la libertà di movimento. Se sarà colpito un arto, l’avversario avrà difficoltà di movimento per il singolo arto [Velocità: -10%]. L’ammasso di metallo liquido può colpire un solo arto. Il Malus non è cumulativo quindi colpire con più ammassi di metallo liquido lo stesso arto non rallenterà ulteriormente. Per poter creare un ammasso di metallo liquido bisogna scindere o 5 oggetti piccoli o 3 oggetti medi o 1 oggetto grande. Il raggio massimo della tecnica è pari a quello dell’innata. Da genin il bersaglio è singolo, da special jounin potrà essere anche multiplo. ( max 2 persone )
[Sigilli: Nessuno | Esecuzione: Istantanea | Durata: 2 Turni]
Tipo: Ninjutsu
Utilizzo Chakra: 15
Villaggio: Kumo
Clan: Kurogane
Livello Minimo: Genin

Livello 2 - Chunin:

Nome: Kurogane - Armatura Metallica
Descrizione: Tecnica che permette all`utilizzatore di fondere le armi controllate in una ammasso di metallo che mantiene la sua durezza e che andrà a ricoprire il corpo del Kurogane per intero, con un sottile strato. Il metallo è in grado di assorbire i danni a secondo della loro portata, avendo una stamina che sarà differente a seconda del Ninjutsu dell’utilizzatore [Stamina Armatura: 2/3 Ninjutsu]. Se parte dell`armatura viene distrutta/persa in seguito ad un violento corpo, questa diventerà subito liquido fondendosi con il terreno. L`utilizzatore deve rimanere immobile mentre l`armatura si forma intorno a sé partendo dai piedi. L`armatura non rallenta ne ostacola i movimenti dell`utilizzatore. Per creare un armatura completa, bisogna scindere e fondere o 20 oggetti piccoli o 10 oggetti medi o 5 oggetti grandi. Lo spessore dell’armatura e pari a 0,5 cm.[ Malus Tecnica: - 10% Vel]
[Sigilli: Nessuno | Esecuzione: Istantanea (Fine Turno) | Durata: 3 Turni]
Tipo: Ninjutsu
Utilizzo Chakra: 15
Villaggio: Kumo
Clan: Kurogane
Livello Minimo: Chunin

Nome: Kurogane - Gabbia Metallica
Descrizione: L’utilizzatore della tecnica, tramite il controllo degli oggetti Ferromagnetici e la sua capacità di renderli liquidi per creare altri oggetti, ha la possibilità di ricreare un ammasso di metallo liquido che andrà a coprire l`intero corpo dell`avversario, fatta eccezione per il volto. Il metallo impedirà completamente i movimenti del bersaglio, intrappolandolo e costringendolo così all`immobilità. Per attivare la tecnica bisogna impegnare necessariamente entrambe le braccia che comanderanno il metallo contro il bersaglio. Per mantenere attiva la tecnica bisognerà mantenere almeno una mano stretta a pugno e concentrata esclusivamente sulla Gabbia. Ad ogni turno la presa si farà sempre più forte e stretta attorno alla vittima. La Gabbia ha una Forza pari al Ninjutsu/3 ma la sua Velocità è pari al Ninjutsu. Nel caso in cui la vittima possieda una forza maggiore della forza della Gabbia, potrà liberarsi dalla stretta sciogliendo la tecnica. Per creare una Gabbia, bisogna scindere e fondere o 30 oggetti piccoli o 15 oggetti medi o 8 oggetti grandi.Il raggio d’azione è pari a quello dell’innata, può essere intrappolata una persona ogni 30 punti Nin, sempre se si trovano nel raggio d’azione.
[Sigilli: Nessuno | Esecuzione: Istantanea | Durata: 3 Turni]
Tipo: Ninjutsu
Utilizzo Chakra: 20
Villaggio: Kumo
Clan: Kurogane
Livello Minimo: Chunin

Nome: Kurogane - Pioggia di Spilli
Descrizione: Tecnica che prevede l`utilizzo delle due principali abilità del Kurogane, che sfrutterà la sua capacità di renderli liquidi al fine di ricreare tantissimi minuscoli spilli, appuntiti come spiedi, che verranno controllati da lui in massa. Il singolo spillo non arrecherà un danno di cui tener conto, ma controllati in massa possono bucare in più punti il nemico, anche se il loro diametro è praticamente irrilevante. Una volta creati gli spilli, utilizzando la sua esperienza nel controllo degli oggetti Ferromagnetici, riuscirà a ricreare una vera e propria pioggia di spilli che attacchera ripetutamente l`avversario.
Numero Spilli:
1 Oggetto Piccolo: 15 Spilli
1 Oggetto Medio: 50 Spilli
1 Oggetto Grande: 100 Spilli
Note: E` possibile attaccare anche più bersagli posti a non più di 3 Metri tra di loro. Non ci saranno costi di chakra aggiuntivi oltre alla spesa per comandare gli oggetti che subiranno una scissione e quelli della tecnica.
[Sigilli: Nessuno | Esecuzione: Istantanea | Durata: 3 Turni]
Tipo: Ninjutsu
Utilizzo Chakra: 10
Villaggio: Kumo
Clan: Kurogane
Livello Minimo: Chunin

Livello 3 – Special Jounin:

Nome: Kurogane - Ondata Metallica
Descrizione: L’utilizzatore, sfruttando la percezione degli oggetti ferromagnetici, può attrarre a se il materiale Ferromagnetico dal terreno sottoforma di metalli impuri che a comando dell`utilizzatore vanno a formare una massa informe di metallo fuso ai suoi piedi. Sfruttando la mente e la propria abilità del Ninjutsu, muoverà questa ondata verso alcuni nemici. Il metallo potrà essere scagliato fino ad una distanza pari alla metà del Ninjutsu [Raggio Tecnica: Ninjutsu/2]. L`ondata di metallo liquido potrà bloccare diversi bersagli creando una massa informe in grado di bloccare le gambe e le braccia. Ovviamente se la forza del metallo viene superata [Forza Metallo: Ninjutsu/3] dalla forza dell’avversario, si potrà liberare con un po’ di difficoltà. L’ondata avrà una velocità limitata data la sua grandezza [Velocità Ondata: Ninjutsu/1,5] L’ondata sarà alta 5 Metri con una larghezza di 10 metri massimo con la quale cercherà di bloccare tutti coloro che ne entrano in collisione.
[Sigilli: Tigre, Dragone, Coniglio | Esecuzioni: 1 Turno (1° Estrazione | 2° Onda) | Durata: 3 Turni]
Tipo: Ninjutsu
Utilizzo Chakra: 30
Villaggio: Kumo
Clan: Kurogane
Livello Minimo: Special Jounin

Nome: Kurogane - Sfera Metallica
Descrizione: L’utilizzatore della tecnica tramite il controllo degli oggetti Ferromagnetici e la sua capacità di renderli liquidi per creare altri oggetti, ha la possibilità di ricreare una sfera di metallo solidissima ed impenetrabile per proteggersi da attacchi di tipo Taijutsu o Ninjutsu. La sfera avrà dimensione variabile a seconda degli oggetti utilizzati per formarlo e avrà spessore variabile, riuscendo a proteggere il ninja nella sua completezza (Protezione 360°). La sfera avrà una stamina pari a (Ninjutsu + Mente)/2
Misure Sfera:
Spessore Scudo:
- Oggetti Piccoli: 0,5 cm
- Oggetti Medi: 1 cm
- Oggetti Grandi: 2 cm
Note: Per calcolare lo spessore bisogna vedere quale è la maggior parte di oggetti che si utilizza (Oggetti Piccoli/Medi/Grandi). Per poter creare un ammasso di metallo liquido in grado di creare la sfera, bisogna scindere o 50 oggetti piccoli o 25 oggetti medi o 10 oggetti grandi.
[Sigilli: Dragone, Capra, Bufalo Ind. | Esecuzioni: Istantanea | Durata: 3 Turni]
Tipo: Ninjutsu
Utilizzo Chakra: 25
Villaggio: Kumo
Clan: Kurogane
Livello Minimo: Special Jounin

Nome: Kurogane - Esplosione Metallica
Descrizione: [Richiedere la tecnica “Koutetsu no Tama - Sfera Metallica” Attiva] Da utilizzare dopo aver creato la sfera metallica tramite il Jutsu specifico. L’utilizzatore, infondendo gran parte del proprio chakra nella sfera creata, ha la possibilità di far esplodere la Sfera di Metallo producendo una serie di spiedi, in numero vario in base al valore di Ninjutsu che si possiede [Numero Spiedi: Ninjutsu x2]. Questi spiedi si scaglieranno per tutta l’area che circonda la sfera (Attacco 360° ) ad una velocità elevatissima [Velocità Spiedi: Ninjutsu]. Questi spiedi tuttavia non risulteranno in nessun modo letali anche se potranno ferire gravemente l’avversario. Ovviamente per via di questo attacco, se l’utilizzatore della tecnica non si protegge, verrà colpito come tutti gli altri che si trovano attorno alla sfera metallica.
[Sigilli: Capra, Dragone, Cane, Capra, Bufalo Ind. | Esecuzioni: Istantanea | Durata: Istantanea]
Tipo: Ninjutsu
Utilizzo Chakra: 25
Villaggio: Kumo
Clan: Kurogane
Livello Minimo: Special Jounin

Livello 4 - Jounin:

Nome: Kurogane - Riccio Metallico
Descrizione: Tramite il controllo della propria innata. Il Kurogane è in grado di trasmutar il metallo sotto forma di spuntoni attorno al proprio corpo a 360 gradi. (Gli spuntoni sono lunghi 50 cm e coprono interamente i lineamenti fisici dell’utilizzatore, essendo molto affilati al contatto con il corpo avversario possono causare danni medi da taglio in grado di far sanguinare più del normale l’avversario.[ Malus Avversario: -20% Alla stamina] Durante il primo turno gli spuntoni rimarranno attaccati al corpo del Kurogane, nel secondo ed ultimo turno l’utilizzatore potrà decidere di spararli letteralmente in un raggio massimo di 10 metri a velocità pari al ninjutsu. Il danno sarà pari ad un danno medio se colpisce l’avversario. Per poter creare gli spuntoni bisognerà utilizzare almeno 40 oggetti piccoli o 20 oggetti medi o 10 oggetti grandi.
[Sigilli: Mezza capra | Esecuzione: Istantanea | Durata: 2 Turni]
Tipo: Ninjutsu
Utilizzo Chakra: 30
Villaggio: Kumo
Clan: Kurogane
Livello Minimo: Jounin

Nome: Raiton - Rovesciamento Magnetico
Descrizione: Attraverso questa tecnica, dopo aver effettuato tutti i sigilli necessari, mantenendo il sigillo della Tigre per tutta la durata, è possibile invertire e controllare il campo magnetico in un’area di 1,5 metri di raggio ogni 10 punti di Ninjutsu. L’utilizzatore riuscirà in questo modo a far si che l’avversario venga sollevato attratto dalla forza di gravità invertita, verso l’alto. Una volta sollevata la vittima, sarà possibile distorcere i campi magnetici in modo tale da riuscire a muovere se stesso o un oggetto/soggetto in aria, potendolo sbattere anche contro altri oggetti (es: rocce). Il campo magnetico distorto così creato avrà un alone di colore giallastro. Una volta sollevata la vittima potrà comunque cercare di muovere gli arti e comporre sigilli o altro, ovviamente le azioni impossibili non possono essere compiute se si è sollevati in aria (Saltare, cercare di schivare spostandosi, ecc...). L’altezza massima a cui si può sollevare la vittima è pari a quella del raggio di azione della tecnica. Sarà possibile sollevare qualsiasi oggetto o soggetto uguale ad un peso pari a 20 kg ogni 10 Ninjutsu. Se il sigillo della Tigre che l’utilizzatore deve mantenere, viene sciolto, il campo magnetico si dissolve. Per poter contrastare il campo magnetico e quindi cercare di uscirne fuori, bisogna cercare di spingere il proprio corpo nella direzione contraria. Per far questo bisogna trovare un corpo estraneo dal campo magnetico che possa fornire un appoggio tale da contrastare la forza del campo magnetico. La forza di contrasto dovrà essere superiore al valore del Ninjutsu dell’utilizzatore.
[Sigilli: Ratto, Serpente, Tigre | Esecuzione: Istantanea | Durata: 2 Turni][Turni mosse consumati esclusi i sigilli: 4|Primo turno = 1 (Richiamare il chakra), 2 (Richiamare chakra Raiton), 3 (Modellare chakra e creazione campo magnetico), 4 (Creazione forze campo magnetico)]
Utilizzo Chakra: 30
Villaggio: Kumo
Clan: Tutti
Livello Minimo: Jounin

Livello 5 – Jounin S

Nome: Kurogane - Polvere Metallica
Descrizione: Sfruttando e la sua capacità di controllo e la sua capacità di rendere liquidi i materiali metallici, il Kurogane può evocare i metalli impuri dal terreno sotto forma di polvere metallica, difficile da percepire ad occhio nudo. Questa polvere andrà a sollevarsi dal terreno per un raggio pari a Ninjutsu/2. Tutto il materiale estratto sotto forma di polvere andrà ad appoggiarsi sotto il Kurogane. Tutta la polvere andrà ad filtrare attraverso la pelle dell’utilizzatore andando a creare quindi una patina di metallo che conferirà una protezione contro qualsiasi tipo Taijutsu e Ninjutsu [Stamina Patina Metallica: Ninjutsu/2]. Ovviamente se un colpo giungerà sulla patina metallica con forza maggiore della stamina la patina si distruggerà rimarginandosi però nuovamente in seguito. Ma la vera forza della tecnica è un’altra. Infatti il Kurogane diventerà una specie di calamita. Gli avversari che si trovano ad una distanza massima di 20 Metri dall’utilizzatore, ingeriranno senza nemmeno accorgersene del metallo. Questo permetterà di poter attrarre o respingere i propri avversari sbilanciandoli o facendoli sbattere contro oggetti che si contrappongono tra di loro. La tecnica potrà essere usata anche da più Kurogane che ovviamente dovrà far penetrare nel corpo avversario anche la sua parte di polvere metallica e quindi utilizzare la tecnica normalmente. Ovviamente nel caso in cui entrambi i Kurogane tirino verso di se il proprio avversario, riuscirà ad attrarlo verso di se chi possiede più Ninjutsu. L’avversario non è immobilizzato. La velocità con cui viene spostato l`avversario è pari al Ninjutsu. Il Kurogane non potrà scegliere a chi far ingerire la polvere ma essa colpirà tutti quelli che si trovano nel raggio d`azione. Solo chi utilizza tale tecnica è immune alla polvere o chi si trova a distanza superiore a quella del raggio d`azione. Il corpo del Kurogane potrà diventare Positivo o Negativo, ma il corpo avversario sarà sempre di segno Positivo. Nel primo turno il Kurogane andrà a immettere il proprio chakra nel terreno creando istantaneamente attorno a se la patina di metallo protettiva. Solo però all`inizio del secondo turno, diventerà effettivamente una calamita potendo gestire quando lo vorrà il proprio segno.
[Sigilli: Dragone, Capra, Tigre, Serpente, Gallo | Esecuzione: 1 Turno | Durata: 3 turni]
Tipo: Ninjutsu
Utilizzo Chakra: 50
Villaggio: Kumo
Clan: Kurogane
Livello Minimo: Jounin S
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://gdrn.forumattivo.it
 
Tecniche Clan
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica..sempre peggio!!!!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
GdrN :: Villaggi e Clan :: Kumo :: Clan :: Kurogane-
Vai verso: